Sistemi di allarme gas e fumo

Sistemi di allarme gas e fumo

 

... Sicuramente più rilassato

prodotto in Germania

Non tutto il gas è uguale!

Negli ultimi anni, il gas si è sempre più affermato come un'interessante alternativa al petrolio e all'elettricità. Tuttavia, non bisogna dimenticare che di solito vengono utilizzati gas esplosivi ed estremamente infiammabili, che possono essere tossici o addirittura mortali anche a basse concentrazioni. La tecnologia del gas rappresenta quindi una sfida importante per la sicurezza delle persone e degli edifici. La maggior parte degli incidenti gravi, come esplosioni e avvelenamenti da gas, sono causati da gas di città, gas naturale, monossido di carbonio (CO) e anidride carbonica. Il fumo ha anche un effetto narcotico, motivo per cui molte persone se ne accorgono solo in ritardo.

L'uso del gas varia a seconda della famiglia o del settore di applicazione.

Per questo motivo, il rilevatore di gas deve essere adatto al tipo di gas in questione e deve essere in grado di riconoscere il superamento dei valori normali.

Panoramica dei rilevatori di gas

Rilevatore di gas di città o di gas naturale

Allarme gas GX-HS

Numero articolo: 400200
129,00 
L'allarme gas GX-HS è un rilevatore di gas per vari tipi di gas, ciascuno dotato di un sensore adeguato. Segnale di allarme ottico e acustico sul dispositivo, inoltre con relè a potenziale zero (ad es. per valvola di intercettazione a solenoide).

ALLARME GAS PROF. GX-C300S

Codice articolo: 300265
389,00 
Il segnalatore professionale di monossido di carbonio con sensore interno di CO, la cui cella di misurazione, l'elettronica di valutazione e il software sono stati testati dal TÜV Süd secondo la norma, è qui dotato di un ulteriore sensore esterno di città e gas naturale, che rende l'intero sistema il segnalatore perfetto per il locale caldaia in cui è installato un impianto di riscaldamento a gas o una caldaia. Il relè di allarme, eccitato in modalità di monitoraggio, si disattiva in caso di rilevamento di gas (metano, butano, propano, etanolo) o di superamento della concentrazione di CO prevista dalla norma e può quindi spegnere l'impianto di riscaldamento con la sua elettrovalvola di intercettazione in caso di pericolo, per evitare in modo affidabile un ulteriore afflusso di gas tossici o infiammabili.

ALLARME GAS GX-B1pro

Codice articolo: 300924
109,00 
L'avvisatore di gas da presa con sensore interno per gas di città e gas naturale si inserisce in una presa superiore (gas naturale / metano) o inferiore (gas liquido / butano, propano) a seconda del gas, è pronto per il funzionamento dopo 3 minuti di preriscaldamento e avverte già al di sotto delle concentrazioni di gas pericolose con un forte segnale acustico e un LED rosso lampeggiante. Possibili applicazioni
  • Monitoraggio del riscaldamento a gas o del fornello a gas / rilevamento di gas urbani, naturali e liquidi
  • Monitoraggio del riscaldamento e dei locali di servizio
  • Stoccaggio di bombole di gas liquido o di gas da campeggio
  • Condizionatori d'aria / refrigeranti

ALLARME GAS GX-B2pro

Numero articolo: 300926
119,00 
Il dispositivo di segnalazione del gas di presa con sensore esterno per gas di città e gas naturale viene inserito in una presa di corrente e il sensore viene impostato su una posizione superiore (gas naturale / metano) o inferiore (gas liquido / butano, propano) a seconda del gas. Il dispositivo di segnalazione è pronto per l'uso dopo 3 minuti di preriscaldamento e avverte già al di sotto delle concentrazioni di gas pericolose con un forte segnale acustico e un LED rosso lampeggiante. Possibili applicazioni
  • Monitoraggio del riscaldamento a gas o del fornello a gas / rilevamento di gas urbani, naturali e liquidi
  • Monitoraggio del riscaldamento e dei locali di servizio
  • Stoccaggio di bombole di gas liquido o di gas da campeggio
  • Condizionatori d'aria / refrigeranti
 

Sensore gas GX-SE Città / gas naturale

Codice articolo: 200897-SE
95,00 
Sensore esterno di gas urbano e naturale per i segnalatori GX-A1+ o GX-HS, rileva il gas naturale (metano) da perdite nell'impianto domestico o il gas in bottiglia (butano, propano) da raccordi che perdono.

ALLARME GAS GX-B3

Numero articolo: 300222
159,00 
Il dispositivo di segnalazione del gas di presa con sensore esterno per gas di città e gas naturale viene inserito in una presa di corrente e il sensore viene impostato su una posizione superiore (gas naturale / metano) o inferiore (gas liquido / butano, propano) a seconda del gas. Il dispositivo di segnalazione è pronto per l'uso dopo 3 minuti e avverte già al di sotto delle concentrazioni di gas pericolosi con un segnale acustico e un LED rosso lampeggiante. In caso di allarme, anche l'apparecchio collegato al GX-B3, ad esempio un riscaldatore a gas, viene spento in modo affidabile; l'apparecchio rimane spento finché l'utente non si assicura che le sue misure di ventilazione abbiano avuto effetto e lo ripristina staccando brevemente la spina e reinserendola nella presa. Possibili applicazioni
  • Monitoraggio del riscaldamento a gas, della cucina a gas e delle tubature
  • Rilevamento di gas urbani, naturali e liquidi
  • Controllo di un'elettrovalvola di intercettazione

ALLARME GAS GX-A1+

Numero articolo: 300892
269,00 
Il segnalatore universale di gas per installazione fissa a superficie è adatto a diversi gas a seconda del sensore. Fornisce la tensione di funzionamento necessaria per il sensore, regola la corrente di riscaldamento necessaria per alcuni sensori e valuta la tensione restituita dal sensore, visualizzandola sul suo display illuminato con testo in chiaro. In base alle diverse tensioni, il GX-A1+ riconosce cinque diversi stati, tra cui il preallarme a partire da 2,0 volt e l'allarme principale a partire da 2,5 volt, in cui non solo il relè di commutazione a potenziale zero assegnato all'interruttore di allarme, ma anche l'intero dispositivo di segnalazione si fa notare audiovisivamente con un forte tono di allarme e l'illuminazione lampeggiante del display. Sono disponibili sensori per gas di città e naturale, refrigeranti (HFC) e anidride carbonica in due campi di misura; per il monossido di carbonio è disponibile un set separato GX-A1+CO, poiché i sensori di CO testati dal TÜV sono trattati e valutati in modo diverso. Possibili applicazioni
  • Rilevamento di gas urbani, naturali e liquidi
  • Metano, butano, propano, etanolo
  • Gastronomia, bottiglie di CO2, sistemi di erogazione
  • Trattamento e stoccaggio del ghiaccio secco
  • Rilevamento di refrigeranti come R-32, R-404a, R-410a, ecc.

Rilevatore di gas Refrigerante e refrigerante

GX-K1 Allarme gas con sensore interno

Codice articolo: 300931
129,00 
Il dispositivo di allarme segnala i vapori tossici che potrebbero fuoriuscire dalle perdite dei sistemi di refrigerazione e raffreddamento e serve principalmente a proteggere le persone che non dovrebbero inalare questi vapori. L'HFC ALARM GX-K1 con sensore interno o GX-K2 con sensore esterno avverte già a concentrazioni molto inferiori a un livello pericoloso per la vita. Questo sistema di monitoraggio è quindi impostato in modo molto sensibile in base al suo scopo. Il GX-K1 o il GX-K2 vengono inseriti nelle prese di corrente, con il GX-K2 il sensore viene posizionato in modo appropriato e quindi il dispositivo di allarme HFC è pronto per il funzionamento dopo 3 minuti di preriscaldamento e avverte tempestivamente la presenza di perdite nel sistema di raffreddamento con un forte segnale acustico e un LED rosso lampeggiante. Il dispositivo è adatto per il normale uso domestico e non deve essere utilizzato in locali con pericolo di esplosione.
Il dispositivo di segnalazione è pronto per l'uso dopo 3 minuti di preriscaldamento e segnala tempestivamente la presenza di perdite nel sistema di raffreddamento con un forte segnale acustico e un LED rosso lampeggiante.
Possibili applicazioni
  • Pompe di calore
  • Aria condizionata
  • Refrigerante e refrigerante
  • Idrofluorocarburo

GX-K2 Allarme gas con sensore esterno

Codice articolo: 300932
139,00 
Il dispositivo di allarme segnala i vapori tossici che potrebbero fuoriuscire dalle perdite dei sistemi di refrigerazione e raffreddamento e serve principalmente a proteggere le persone che non dovrebbero inalare questi vapori. L'HFC ALARM GX-K1 con sensore interno o GX-K2 con sensore esterno avverte già a concentrazioni molto inferiori a un livello pericoloso per la vita. Questo sistema di monitoraggio è quindi impostato in modo molto sensibile in base al suo scopo. Il GX-K1 o il GX-K2 vengono inseriti nelle prese di corrente, con il GX-K2 il sensore viene posizionato in modo appropriato e quindi il dispositivo di allarme HFC è pronto per il funzionamento dopo 3 minuti di preriscaldamento e avverte tempestivamente la presenza di perdite nel sistema di raffreddamento con un forte segnale acustico e un LED rosso lampeggiante. Il dispositivo è adatto per il normale uso domestico e non deve essere utilizzato in locali con pericolo di esplosione.
Il dispositivo di segnalazione è pronto per l'uso dopo 3 minuti di preriscaldamento e segnala tempestivamente la presenza di perdite nel sistema di raffreddamento con un forte segnale acustico e un LED rosso lampeggiante.
Possibili applicazioni
  • Pompe di calore
  • Aria condizionata
  • Refrigerante e refrigerante
  • Idrofluorocarburo
   

Sensori di gas GNL, gas di città e naturale, refrigerante CFC, idrogeno

Sensore di gas GX-H2

Articolo n.: 200616
149,00 
Sensore esterno di idrogeno per i dispositivi di segnalazione GX-A1+ o GX-HS, rileva l'idrogeno dalle perdite dei raccordi degli impianti di condizionamento e delle pompe di calore.

Sensore di gas GX-LNG

Numero articolo: 300897
95,00 
Sensore esterno per GNL, gas di città e gas naturale per i dispositivi di segnalazione GX-A1+ o GX-HS, rileva il gas naturale (metano) da perdite nell'impianto domestico o il gas in bottiglia (butano, propano) da raccordi che perdono.

Sensore gas GX-SE Città / gas naturale

Codice articolo: 200897-SE
95,00 
Sensore esterno di gas urbano e naturale per i segnalatori GX-A1+ o GX-HS, rileva il gas naturale (metano) da perdite nell'impianto domestico o il gas in bottiglia (butano, propano) da raccordi che perdono.

Rivelatori di gas CO e dispositivi di allarme

ALLARME GAS GX-CO-12

Numero articolo: 300712
129,00 
Aree di applicazione
  • Uso mobile nei veicoli da campeggio e sulle navi
  • Camper, caravan
  • Altri veicoli ricreazionali con impianti di cottura e raffreddamento a gas
  • Riscaldamento della cantina con riscaldamento a gas o caldaia
Il rilevatore di CO, completamente testato dal TÜV Süd secondo la norma DIN EN 50291, può essere utilizzato sia come dispositivo mobile nel veicolo ricreazionale (ad es. camper) sia come dispositivo fisso a casa. Per l'uso mobile, è incluso un cavo per il collegamento alla batteria da 12 o 24 V; per il funzionamento a casa, riceverete un alimentatore a spina con spina RJ corrispondente, in modo che sia possibile anche il funzionamento alternato e il GX-CO-12 garantisca sempre la vostra sicurezza: a casa e in viaggio.   Per l'installazione nelle caldaie a gas Viessmann, si consigliano gli articoli 7639852 o 7549937. Controllare la targhetta di identificazione sul retro per trovare il sensore giusto per voi.

ALLARME CO GAS GX-C1pro

Codice articolo: 300783
109,00 
Il segnalatore di monossido di carbonio da presa con sensore elettrochimico di CO interno si inserisce in una presa di medie dimensioni, è pronto per il funzionamento dopo 5 minuti di inizializzazione e segnala la presenza di concentrazioni eccessive di CO rigorosamente secondo le specifiche della norma DIN EN 50291 per il monossido di carbonio negli ambienti abitativi con un forte segnale acustico e un LED rosso lampeggiante. Il sensore, la valutazione, la cella di misura con la sua calibrazione e il software sviluppato da Elektrotechnik Schabus sono stati sottoposti a un test completo presso il TÜV Süd in conformità alla norma DIN EN 50291; la sicurezza e la stabilità del sistema sono state certificate. Possibili applicazioni
  • Monitoraggio delle perdite di monossido di carbonio nei siti di combustione di appartamenti, case, negozi, piccole imprese, bar, officine a bassa densità di polveri.
  • Monitoraggio di tutti gli impianti a gas
  • Per le stufe a gas, il riscaldamento a gas, le cucine a gas, i forni a gas, ma anche le stufe a olio e i caminetti aperti, possono essere utilizzati anche nei bagni e in altre stanze umide, a condizione che l'umidità non si condensi.
  • Progettato per anni di funzionamento continuo
 

ALLARME CO GX-C3pro

Codice articolo: 300229
179,00 
Il dispositivo di segnalazione CO con sensore esterno per il monossido di carbonio viene inserito in una presa di corrente e il sensore viene posizionato all'altezza del naso. Il dispositivo di segnalazione è pronto per il funzionamento dopo 5 minuti e avverte con le soglie di allarme specificate nella norma DIN 50291 con un segnale acustico e un LED rosso lampeggiante. In caso di allarme, anche il dispositivo collegato al GX-C3pro, ad esempio un riscaldatore a gas, viene spento in modo affidabile; il dispositivo rimane spento finché l'utente non si assicura che le sue misure di ventilazione abbiano avuto effetto e ripristina il dispositivo staccando brevemente la spina e reinserendola nella presa. Possibili applicazioni
  • Monitoraggio delle perdite di monossido di carbonio da tutte le apparecchiature che generano calore in appartamenti, case, negozi, ...
  • Monitoraggio di tutti i sistemi a gas e spegnimento di sicurezza in caso di livelli elevati di CO
  • per stufe a gas, riscaldamento a gas, cucine a gas, forni a gas, riscaldamento a olio e qualsiasi impianto di combustione con un'alimentazione
  • Può essere utilizzato anche in bagno e in altri ambienti umidi, purché l'umidità non si condensi.
  • Progettato per anni di funzionamento continuo

ALLARME PROFI CO GX-C300

Numero articolo: 300255
299,00 
Dispositivo professionale di segnalazione del monossido di carbonio per installazione fissa con livelli di allarme e tempi di ritardo dell'allarme come specificato nella norma DIN EN 50291. Visualizzazione delle concentrazioni esatte di CO misurate in ppm su un display illuminato con testo in chiaro. In caso di allarme e di guasti tecnici rilevati dall'unità stessa, un relè di commutazione a potenziale zero interviene in ogni caso, ad esempio per attivare la ventilazione forzata o per informare il BMS. Il sensore elettrochimico interno ha una durata da 6 a 10 anni, a seconda delle condizioni ambientali, e può essere facilmente sostituito da Elektrotechnik Schabus in fabbrica.

ALLARME PROF. CO GX-C300P

Numero articolo: 300256
399,00 
Dispositivo professionale di segnalazione del monossido di carbonio per installazione fissa con livelli di allarme e tempi di ritardo dell'allarme come specificato nella norma DIN EN 50291 e dispositivo di aspirazione tramite tubo flessibile in silicone per il monitoraggio di ambienti termicamente impegnativi (ad es. sauna a gas). Visualizzazione delle concentrazioni esatte di CO misurate in ppm su un display illuminato con testo in chiaro. In caso di allarme e di guasti tecnici rilevati dall'unità stessa, un relè di commutazione a potenziale zero interviene in ogni caso, ad esempio per attivare la ventilazione forzata o per informare il BMS. Il sensore elettrochimico interno ha una durata di 6-10 anni, a seconda delle condizioni ambientali, e può essere facilmente sostituito da Elektrotechnik Schabus in fabbrica.

SET ALLARME GAS GX-A1+CO

Numero articolo: 300266
419,00 
Abbiamo progettato il set GX-A1+CO in modo tale da poter dotare un segnalatore professionale di monossido di carbonio di un sensore esterno, ad esempio posizionando il segnalatore di fronte alla stanza da monitorare e il sensore nella stanza da monitorare per vedere dall'esterno se la stanza è sicura per entrare. La concentrazione di monossido di carbonio viene valutata e visualizzata con una precisione di ppm; in caso di allarme, un relè di commutazione a potenziale zero commuta e un altro relè commuta in caso di guasti tecnici rilevati dal segnalatore stesso, come la rottura di un cavo o un guasto del sensore, per informare il sistema di gestione dell'edificio.

Possibili applicazioni

  • Monossido di carbonio CO da combustione incompleta
  • caminetto, stufe a gas, stufe svedesi
  • Fuoco all'aperto, attrezzature per il barbecue, bunker per i pellet

ALLARME PROF. CO GX-C330

Codice articolo: 300330
339,00 
Il CO ALARM GX-C330 è un dispositivo di segnalazione del monossido di carbonio per il monitoraggio di aree interne a combustione libera ed è dotato di un sensore elettrochimico integrato. Un display LCD informa costantemente sullo stato di funzionamento e sull'esatto numero di ppm della concentrazione di CO nell'aria ambiente.Possibili applicazioni
Possibili applicazioni
  • Shisha bar e club per fumatori
  • Monitoraggio del corretto funzionamento dei sistemi di ventilazione
  • Ambienti di laboratorio in università, scuole e aziende
  • Misure di sicurezza sul lavoro per le ustioni aperte nel settore della ristorazione
  • Stoccaggio di CO in bombole a pressione
 

Rivelatore di CO secondo DIN EN 50291

Codice articolo: 7549937
269,00 
Dispositivo di monitoraggio per l'arresto di sicurezza della caldaia in caso di fuoriuscita di monossido di carbonio. Soglia di allarme: 50 ppm di CO secondo la norma DIN EN 50 291-1. Assicuratevi di controllare la targhetta di identificazione sul retro per trovare il sensore giusto per voi! Il sensore alternativo è disponibile con il numero di articolo: 7639852.

Rivelatore di CO 40 ppm

Codice articolo: 7639852
249,00 
Dispositivo di monitoraggio per l'arresto di sicurezza della caldaia in caso di fuoriuscita di monossido di carbonio. Soglia di allarme: 40 ppm / 1,0 secondi Assicuratevi di controllare la targhetta di identificazione sul retro per trovare il sensore giusto per voi! Il sensore alternativo è disponibile con il numero di articolo 7549937.

Sensori di gas CO

Sensore di gas GX-CO

Numero articolo: 200898-CO
95,00 
Sensore esterno di monossido di carbonio e fumo per i segnalatori GX-A1+ o GX-HS, rileva tutti i gas e i fumi indesiderati presenti nell'aria del soggiorno e derivanti dalla combustione.

Rilevatore di gas CO2 - anidride carbonica

ALLARME CO2 GX-D1

Codice articolo: 300251
139,00 
Il segnalatore di CO2 a innesto con sensore interno per l'anidride carbonica viene inserito in una presa superiore (tollerante) o inferiore (sensibile) a seconda della sensibilità desiderata, è pronto per l'uso dopo 3 minuti di preriscaldamento e avvisa quando viene raggiunta la metà del MAK (2500 ppm) con un forte segnale acustico e un LED rosso lampeggiante.
Possibili applicazioni
  • Sorveglianza di studi medici, sale d'attesa, uffici open space, laboratori, ecc.
  • per tutti gli ambienti in cui le persone trascorrono regolarmente lunghi periodi di tempo
  • Grazie all'esclusiva acustica. Ideale per sale d'attesa o simili, dove un avviso visivo potrebbe risultare fastidioso.
  • Promemoria affidabile per l'aerazione regolare

ALLARME GAS GX-D33

Numero articolo: 300257
179,50 
  • Dispositivo di allarme CO2 per cucine da tè
  • secondo DIN6653-2
Il GX-D33 con sensore interno per l'anidride carbonica proveniente da bombole di CO2 pressurizzate viene collegato a una delle prese inferiori situate vicino alle bombole di CO2 da monitorare, è pronto per il funzionamento dopo 3 minuti di preriscaldamento e avverte quando viene raggiunto il 3,0%vol. di CO2 con un forte allarme sonoro e un LED rosso lampeggiante. È il rilevatore di CO2 più semplice da utilizzare per i gorgogliatori d'acqua con bottiglie di CO2 di grandi dimensioni in ambienti piccoli.
DIN-EN 6653-2 con eccezioni

ALLARME GAS GX-D2

Numero articolo: 300252
139,00 
Il segnalatore di CO2 plug-in con sensore esterno per l'anidride carbonica si inserisce semplicemente in una presa di corrente e il sensore viene posizionato in alto (più tollerante) o in basso (più sensibile) a seconda della sensibilità desiderata. È pronto per il funzionamento dopo 3 minuti di preriscaldamento e avvisa quando viene raggiunta la metà del MAC (2500 ppm) con un segnale acustico forte e un LED rosso lampeggiante.

GX-D250

Numero articolo: 300253
199,00 
Segnalatore professionale di CO2 per installazione permanente con bassi livelli di allarme a partire da 800 ppm, che ha lo scopo di incoraggiare la regolare ventilazione di un ambiente e lo supporta con toni di allarme discreti. Simile a un semaforo di CO2, il display illuminato con testo in chiaro fornisce informazioni sull'interpretazione dei livelli di allarme in tedesco, ad esempio a partire da 800 ppm "Si prega di ventilare" e a partire da 2000 ppm un relè di commutazione a potenziale zero attiva ad esempio la ventilazione forzata. Il sensore di CO2 è esterno per trovare il livello ottimale indipendentemente dalla posizione del dispositivo di allarme.

GX-D500P

Codice articolo: 300263
499,00 
Possibili applicazioni
  • Trattamento/stoccaggio del ghiaccio secco
  • Sistemi di distribuzione di bevande e serre
  • Raffreddamento di carne e salsicce
  • secondo DIN 6653-2
  • Ventilazione forzata automatica
  • Ambienti con aria molto calda, fredda, umida o polverosa o in sistemi di ventilazione con correnti d'aria.
Il GX-D500P è un dispositivo di allarme prof. con soglie di allarme fisse all'1,5% di CO2 per il preallarme e al 3,0% di CO2 per l'allarme principale. Particolarmente adatto per ambienti termicamente difficili. DIN-EN 6653-2 con eccezioni

Prof. Dispositivo di allarme CO2 per anidride carbonica GX-D500

Numero articolo: 300267
409,00 
Possibili applicazioni
  • per sistemi di erogazione con anidride carbonica (CO2 anidride carbonica)
  • secondo DIN 6653-2
  •  Birrerie di piccole e medie dimensioni, cantine di vinificazione e di fermentazione
  • Gastronomia con sistemi di erogazione di bevande
  • Stoccaggio e lavorazione del ghiaccio secco
  • Tutti i sistemi con CO2 da bombole a pressione
Il GX-D500 è un dispositivo di allarme professionale con soglie di allarme fisse all'1,5% di CO2 per il pre-allarme e al 3,0% di CO2 per l'allarme principale. DIN-EN 6653-2 con eccezioni

ALLARME GAS GX-D3

Numero articolo: 300233
229,90 

L'ALLARME GAS GX-D3 con sensore esterno è un rilevatore di gas per l'anidride carbonica proveniente da impianti tecnici.

Possibili applicazioni
  • Monitoraggio della cella frigorifera
  • Sistemi di distribuzione di bevande
  • Cucine da tè con gorgogliatori d'acqua
DIN-EN 6653-2 con eccezioni

Sensori di gas CO2 - anidride carbonica

GX-CO2-30 Sensore di biossido di carbonio

Numero articolo: 300315
239,00 
Sensore di CO2 esteso per anidride carbonica - da sistemi tecnici Il sensore esterno di CO2 con il proprio trasmettitore di allarme, i LED di stato e il pulsante di test è ottimizzato come accessorio per i segnalatori di gas SCHABUS GX-HS e GX-A1+ e, con i suoi livelli di allarme e la classe di protezione IP54, è orientato all'ordinanza sui sistemi di erogazione delle bevande. DIN-EN 6653-2 con eccezioni

Sensore di gas GX-CO2-25

Numero articolo: 200989
239,00 
Sensore di CO2 attivo esterno con allarme, LED e pulsante di test, da collegare ai dispositivi di allarme GX-A1+ o GX-HS, rileva la CO2 proveniente dall'aria utilizzata o dalla CO2 espirata dalle persone, per ricordare tempestivamente di ventilare a circa la metà del TLV (2500 ppm).
Caratteristiche delle prestazioni
  • Sensore esterno per i rivelatori di gas GX-A1 e GX-HS
  • Il funzionamento a rete è possibile anche senza dispositivo di segnalazione
  • Rilevamento di anidride carbonica(CO2): Promemoria per la ventilazione regolare

Semafori a CO2

Semaforo CO2 "personalizzato

Codice articolo: 400370
358,02 
Ricorda la ventilazione regolare in caso di aria viziata.
Possibili applicazioni
  • Monitoraggio di tutti gli spazi interni asciutti in cui sono presenti spesso o molte persone, ad es. gastronomia, ecc.
  • Promemoria affidabile per una ventilazione regolare

Semaforo CO2 "Fabbrica

Numero articolo: 400360
306,73 
Ricorda la ventilazione regolare in caso di aria viziata. Livelli di avviso:
  • a 1400 ppm di CO2 su giallo
  • da 2000 ppm di CO2 in rosso
  • A partire da 2500 ppm di CO2 lampeggiante rosso con tono di allarme
Possibili applicazioni
  • Monitoraggio di uffici open space, impianti di produzione, laboratori, ecc.
  • per tutti gli ambienti in cui le persone trascorrono regolarmente lunghi periodi di tempo
  • Promemoria affidabile per una ventilazione regolare

Semaforo CO2 "Medico

Articolo n.: 400350
306,73 
Il semaforo CO2 "medical" con supporto a parete e alimentatore a spina è la nostra versione più sensibile, che passa al giallo già a 800 ppm di CO2, al rosso a partire da 1200 ppm di CO2 e al rosso lampeggiante con segnale acustico a partire da 2000 ppm di CO2. È quindi ideale per il monitoraggio di ambienti in cui sono spesso presenti molte persone con particolari limitazioni fisiologiche, come ad esempio le sale d'attesa degli ambulatori medici o le residenze per anziani.   Possibili applicazioni
  • Sorveglianza di studi medici, ospedali, case di riposo, ecc.
  • per tutti gli ambienti in cui le persone trascorrono regolarmente lunghi periodi di tempo
  • Promemoria affidabile per una ventilazione regolare

Semaforo CO2 "scuola

Numero articolo: 400250
251,34 
Il semaforo CO2 "school" con sensore NDIR interno è un indicatore del contenuto di anidride carbonica nell'aria ambiente e segnala visivamente il crescente deterioramento dell'aria nei locali interni in cui soggiornano spesso molte persone, incoraggiando una regolare ventilazione a corrente d'aria. Il dispositivo non è approvato per un uso diverso da quello descritto.

Semaforo CO2 UFFICIO

Codice articolo: 400380
249,00 
Nella frenetica vita d'ufficio, spesso ce ne si accorge troppo tardi: molti fattori diversi causano la proverbiale "aria densa". Il nostro apporto di ossigeno diminuisce continuamente e diventiamo svogliati e stanchi. Aria fresca significa più ossigeno - in altre parole, più benessere e migliori prestazioni. Il semaforo CO2 "office" vi aiuta a ventilare in tempo, a ventilare per un tempo sufficientemente lungo e quindi a ventilare in modo sensato e a risparmio energetico. In questo modo ci si sente di nuovo in forma più velocemente e, logicamente, anche più sani.   Possibili applicazioni
  • Monitoraggio dell'aria ambiente in ufficio secondo lo standard UE EN 13779
  • Uffici singoli, uffici di ricevimento, uffici open space, sale riunioni e altro ancora
  • Promemoria affidabile per la ventilazione regolare

GX-D11

Numero articolo: 400311
139,00 
Il semaforo a CO2 plug-in con sensore NDIR interno, display a LED rosso, giallo e verde e supporto acustico discreto, viene utilizzato in aree in cui è necessario un promemoria per la ventilazione regolare, ma le persone presenti non devono essere turbate dai colori di avvertimento giallo e rosso visibili da lontano.

Accessori per semafori a CO2

Griglia di protezione delle sfere per semaforo a CO2

Codice articolo: 300947
89,00 
protegge dai colpi violenti di palloni o simili nelle palestre e negli asili. Campo di applicazione
  • Impianti sportivi
  • Palestre
  • Asili nido

Dispositivo antifurto per semafori a CO2

Numero articolo: 300948
13,23 
Dispositivo antifurto per semafori a CO2 Campo di applicazione
  • per l'installazione in spazi pubblici (ad es. scuole, edifici amministrativi, ecc.).
  • Adatto a tutti i semafori SCHABUS CO2

Semaforo CO2 - supporto

Codice articolo: 400110
29,00 
Il supporto è il complemento ideale per i semafori a CO2 Campo di applicazione:
  • se il montaggio a parete non è possibile o desiderato
  • Montaggio su superfici orizzontali
 

Cavo di prolunga per semaforo CO2 10 m

Numero articolo: 400410
15,01 
Cavo di prolunga CC nero Spina DC 2,1 x 5,5

Cavo di prolunga per semaforo CO2 6 m

Numero articolo: 400346
12,50 
Cavo di prolunga CC nero Spina DC 2,1 x 5,5

Cavo di prolunga per semaforo CO2 3 m

Numero articolo: 400343
10,90 
Cavo di prolunga CC nero Spina DC 2,1 x 5,5

Cavo di prolunga per semaforo CO2 1,5 m

Numero articolo: 400341
9,81 
Cavo di prolunga CC nero Spina DC 2,1 x 5,5

Accessori rilevatore di gas

Luce lampeggiante

Numero articolo: 200894
119,00 
Spia di segnalazione per i nostri sistemi di allarme  

Corno di segnalazione

Numero articolo: 200982
42,90 
Un corno di segnalazione per i nostri sistemi di allarme!  

Cavo di controllo LIYY al metro

Codice articolo: 300780
3,90 
Possibili applicazioni
  • Cavo flessibile LIYY (2 x 0,14 mm²)
  • Diametro 3,0 mm
  • Merci in cantiere: determinare la lunghezza totale attraverso il numero di pezzi.

Piccola spia del clacson

Numero articolo: 200994
129,00 
Piccola tromba con imbuto e luce LED lampeggiante per i nostri sistemi di allarme!  

Filtro antipolvere di ricambio per GX-C300P

Codice articolo: 300259
29,90 
Filtro antipolvere di ricambio per l'allarme CO GX-C300P!

Dispositivo antifurto per dispositivi plug-in

Numero articolo: 300946
13,23 
per l'uso in spazi pubblici con traffico pubblico che rende più difficili i prelievi occasionali

Indicatore di livello SET

Numero articolo: 300782
549,01 
Caratteristiche delle prestazioni
  • L'indicazione digitale della quantità di contenuto attuale è a scelta in litri, in centimetri di livello di riempimento o in percentuale.
  • Per vari liquidi: Olio combustibile, diesel, biodiesel, olio vegetale, olio di palma, olio di colza, acqua, oli lubrificanti, AdBlue, ecc.
  • Fino a 2 m di colonna d'acqua / serbatoi di olio fino a 2,5 m di altezza

Adattatore di calibrazione USB

Numero articolo: 200340
48,50 
Ogni sensore è soggetto a una deriva naturale, il punto zero (410 ppm) si sposta verso il basso.

Rivelatori di fumo e accessori

10-Jahres-Funk-CO-Melder Ei208iW

Articolo n.: 200720
49,00 
Rilevatore di CO via radio con funzionamento a batteria al litio e audio per 10 anni
  • Sorveglianza di sale per seminari, aule, aule didattiche, scuole materne
  • per tutti gli ambienti in cui le persone trascorrono regolarmente lunghi periodi di tempo
  • Promemoria affidabile per una ventilazione regolare
 

Controllore di allarme Ei450

Numero articolo: 200723
95,00 
Centralina di allarme via radio per rilevatori di fumo, di calore e di CO! Telecomando via radio di tutti i rivelatori di CO, fumo e calore di EiElectronics combinati in una rete radio, che consente di localizzare il rivelatore che si attiva, di effettuare test congiunti, di silenziare e di salvare gli ultimi allarmi attivati. Include una batteria al litio della durata di 10 anni e un pratico supporto a parete.

Modulo radio Ei200MRF

Numero articolo: 200722
49,00 
Modulo radio Ei200MRF per Ei208iW  

Modulo radio Ei600MRF

Articolo n.: 200818
72,00 
Modulo radio Ei600MRF per Ei650iW e Ei603TYC
  • Con istruzioni dettagliate per l'uso e il montaggio
 

Spray estinguente FLS 3484

Numero articolo: 200832
28,50 
Spray estinguente 600 ml per le classi di incendio A, B e F!  

Supporto per spray estinguente

Numero articolo: 200835
14,49 
Supporto per spray estinguente 3484  

Supporto magnetico per rilevatori di fumo

Articolo n.: 201835
9,50 
Sistema di montaggio magnetico per tutti i più comuni modelli di rilevatori di fumo!

Spray di prova per rivelatori di fumo FMZ 4177

Numero articolo: 200831
22,90 
Spray per test di funzionamento per rivelatori di fumo ottici/fotoelettrici!

FAQ - Domande frequenti

Come funzionano i rilevatori di gas

A parte il GX-D250, tutti i segnalatori di gas di Elektrotechnik Schabus funzionano nello stesso modo:
Il segnalatore fornisce al sensore una tensione di esercizio e una certa corrente, il sensore invia la tensione del sensore al segnalatore e il segnalatore interpreta la tensione inviata e reagisce. Così semplice, così buono. Esistono quindi alcuni dispositivi di segnalazione dei gas con specializzazioni, altri sono più universali, alcuni possono interpretare più tensioni diverse, altri meno. Illustriamo questo aspetto con il nuovo GX-A1+ (successore del GX-A1, provato migliaia di volte), che è in grado di interpretare il maggior numero di tensioni diverse.
Con poche eccezioni, tutti i sensori hanno una tensione operativa di 5 volt, il che significa che la tensione del sensore non può scendere al di sotto di 0 volt e non può salire oltre i 5 volt. Molti anni fa, i livelli di avviso "pre-allarme" erano impostati a 2,0 volt e "allarme principale" a 2,5 volt. Questo è rimasto tale fino ad oggi, per rimanere il più possibile compatibile con l'alto e il basso; i nuovi sensori sono adattati a questo. Il GX-A1+ valuta questi intervalli di tensione:

0,0 ... 0,1 VRottura del cavo / guasto del sensorenessun sensore che funzioni a metà strada emette una tensione così bassa
0,1 ... 0,3 VErrore del sensoreC'è qualcosa che non va nel sensore, ma non si tratta di un cavo rotto.
0,3 ... 2,0 VModalità di monitoraggioIdle, ad esempio un sensore GX-SE è impostato di fabbrica su 0,8 V
2,0 ... 2,5 VPreallarmeil sensore ha reagito a "qualcosa", si tratta di un preallarme per l'allarme
2,5 ... 5,0 VAllarme principaleil sensore ha sicuramente rilevato "qualcosa", ora allarme completo

A proposito, la versione più semplice del rilevatore di gas è il GX-HS, che conosce solo il valore superiore o inferiore a 2,5 volt, segnalando come "allarme" anche la rottura di un cavo o un sensore non collegato, che a prima vista non si può distinguere. E come fa la GX-D250 a farlo? Comunica con i sensori esterni attraverso la modulazione dell'ampiezza degli impulsi. Solo in questo modo il dispositivo di segnalazione progettato per questo scopo può visualizzare con precisione la concentrazione di CO2 in ppm.

Come funzionano i sensori di gas

1. sensori a riscaldamento catalitico (GX-SE, GX-CFC, GX-B...)

Una piastra di ossido di stagno riscaldata a poco più di 300°C rappresenta la parte superiore di un divisore di tensione. Se le molecole di gas si incontrano, la resistenza diminuisce e la tensione del sensore aumenta. Durante la fase di riscaldamento, la tensione del sensore oscilla intorno a valori significativi, motivo per cui i dispositivi di segnalazione ignorano tutte le tensioni in entrata nei primi 3 - 5 minuti. In questo periodo è necessaria anche una corrente più elevata. Le unità con display visualizzano "preriscaldamento".

2. Sensori a infrarossi NDIR (semafori CO2, GX-D...)
Un sensore a infrarossi non dispersivo rileva l'anidride carbonica CO2 attraverso un processo ottico. La CO2 ha la proprietà di oscurare la luce infrarossa di una lunghezza d'onda molto specifica (~4μm). Nel sensore, un LED a infrarossi brilla attraverso un filtro di vetro e questa luce passa poi attraverso la camera di misurazione su un sensore di luminosità IR. Meno luce arriva a questo sensore, più CO2 c'è nella camera di misurazione, che è collegata all'aria esterna tramite una membrana idrorepellente. I sensori a 2 raggi utilizzati da Schabus misurano anche la potenza luminosa emessa dal LED IR per compensare gli errori di misurazione causati da sorgenti luminose invecchiate. Un potente μController controlla il processo ed emette una tensione del sensore corrispondente al contenuto di CO2, una modulazione di larghezza d'impulso (GX-D250) o direttamente UART, che valuta e visualizza i vari dispositivi di allarme e reagisce con un allarme acustico e/o la commutazione di un relè.

3. sensori elettrochimici (GX-C1pro, GX-C...)
Un sensore elettrochimico rileva il monossido di carbonio CO attraverso una reazione chimica con l'acqua pura. Il sensore è costituito principalmente dal suo serbatoio d'acqua, collegato all'aria esterna tramite un disco di carbone attivo e un piccolo foro. La reazione di CO con H2O produce CO2, idrogeno e due elettroni liberi. Il numero di elettroni è quindi una misura diretta della concentrazione di CO e può essere misurato amperometricamente. La corrente di elettroni è nell'intervallo inferiore di nA, circa 1,5 nA / ppm di CO. Non è quindi possibile collegare un sensore di questo tipo direttamente a un dispositivo di allarme, ma l'elettronica di misura deve essere collocata molto vicino al sensore ed essere progettata per essere estremamente sensibile e precisa. Gli amplificatori operazionali provvedono alla conversione in una tensione calibrata; la valutazione viene quindi effettuata tramite ADC in un controllore μ a 32 bit. Elektrotechnik Schabus ha fatto controllare dal TÜV Süd il successo di questo complesso sviluppo della cella di misura in conformità alla norma DIN 50291; la stabilità e la precisione del sistema sono state certificate e tutti i dispositivi di segnalazione di CO offerti sono dotati di questa cella di misura con sensore elettrochimico.

Il gas urbano e naturale, che cos'è in realtà?

Cominciamo con il gas di città, che non esiste più. Era prodotto dalla gassificazione del carbone e conteneva una percentuale piuttosto elevata di monossido di carbonio tossico, vedi pagina 74. Il gas di città è stato disponibile fino a circa la fine degli anni Settanta, a Berlino Ovest fino alla metà degli anni Novanta. È stato gradualmente convertito in gas naturale, meno tossico. A tal fine, gli inceneritori dovevano essere ricostruiti e occorrevano guarnizioni e valvole diverse. Tuttavia, il nome "gas di città" è ancora presente nella popolazione, motivo per cui chiamiamo ancora il nostro sensore per i gas combustibili sensore di città e gas naturale (SE). Il gas naturale, quello che le nostre aziende municipalizzate e i fornitori di gas ci forniscono oggi per il riscaldamento, la produzione di acqua calda e la cucina, è un gas naturale che è principalmente un sottoprodotto della produzione di petrolio, ma proviene anche da giacimenti di gas naturale puro che non forniscono petrolio. Il componente principale del gas naturale è il metano, un gas altamente infiammabile che può raggiungere il 90% in volume. Altre sostanze oltre al butano e al propano sono varie tracce di composti dello zolfo, etano, CO2, gas nobili, azoto e vapore acqueo. Una volta estratto, il gas naturale viene purificato da sostanze tossiche e inutilizzabili come l'acqua, l'idrogeno solforato e l'anidride carbonica e immesso nella nostra rete di distribuzione del gas, non senza aver prima aggiunto i composti solforati tioetere o alcanetolo per conferire al gas il suo tipico odore, che noi percepiamo naturalmente come odore di gas. Senza questi additivi, il gas naturale non avrebbe alcun odore. Ogni gas combustibile venduto deve essere miscelato con queste sostanze per produrre un odore. Quindi abbiamo già il miglior sensore di gas in faccia: il nostro naso. Fortunatamente, il nostro naso non è sempre situato esattamente nel punto in cui il gas potrebbe fuoriuscire involontariamente. Ai vari raccordi del nostro tubo del gas, al punto di trasferimento, al rubinetto del gas, al contatore e direttamente al riscaldamento, alla cucina o alla caldaia. Qui, soprattutto nei cosiddetti locali di riscaldamento e di servizio (HWR), ma anche in cucina direttamente sul fornello a gas, entrano in gioco i "rilevatori di allarme per città e gas naturale" di Elektrotechnik Schabus. Rilevano immediatamente la presenza di una perdita di gas e segnalano il difetto della tubatura con un forte segnale acustico e, se necessario, disattivano un'elettrovalvola di intercettazione collegata in modo da impedire l'ingresso di ulteriore gas. Poiché il gas naturale è costituito in gran parte dal leggerissimo metano, è più leggero dell'aria ed evapora immediatamente verso l'alto quando fuoriesce. Un sensore GX-SE deve quindi essere posizionato nella parte superiore del locale per rilevare immediatamente il gas. Ma non in alto, bensì circa 30 cm sotto il soffitto, perché negli angoli c'è il cosiddetto spazio morto. L'aria che si trova negli angoli e nei bordi del soffitto non può uscire e sposta il gas. Il gas delle bombole (butano/propano) è più pesante dell'aria, quindi il sensore viene posizionato a 15-30 cm dal pavimento.

A che punto la fuoriuscita di gas diventa pericolosa?

Esiste il termine "limite inferiore di esplosione", abbreviato in LEL e indicato in percentuale. Una miscela gas-aria diventa esplosiva solo quando si raggiunge il 100%. È importante sapere che non è solo la quantità di gas che fuoriesce a essere determinante, come nel caso del CO, facilmente esprimibile in ppm, ma che anche altre variabili giocano un ruolo importante. Che si tratti della temperatura, dell'umidità o del contenuto di ossigeno, perché ogni combustione ha necessariamente bisogno di ossigeno, altrimenti non brucia nulla. Se l'umidità è maggiore, c'è meno ossigeno; se la temperatura è più alta, nell'ambiente ci sono meno particelle che possono reagire tra loro. Queste tre variabili vengono prese in considerazione dai nostri sensori SE e convertite in una tensione che viene rilevata dai dispositivi di allarme. Ora, si potrebbe avvisare immediatamente se viene rilevata anche una sola molecola o, più realisticamente, ad esempio al solo 3% di LEL, ma nessun cliente accetterebbe un simile comportamento a lungo termine. Fino al 5% di LEL, un presunto falso allarme si verifica più frequentemente di quanto si possa associare a un difetto del tubo del gas. I sensori potrebbero farlo, ma chi vuole essere avvisato quando i barattoli di vernice e pittura aperti sprigionano gas o qualcuno passa davanti al sensore con le unghie appena dipinte o il profumo appena applicato? I solventi, insieme a molte altre sostanze domestiche, sono infatti molto simili agli idrocarburi presenti in città e nel gas naturale e sono altrettanto ben rilevati dai sensori. Alcune delle numerose norme DIN che trattano il rilevamento del gas naturale nelle aree residenziali raccomandano un avviso al più tardi quando viene raggiunto il limite del 20% di LEL. Poiché i nostri sensori rilevano altrettanto bene il gas liquido (GPL con un'alta percentuale di butano e propano), abbiamo concordato un livello di preallarme del 12% LEL. Sempre in tempo, in modo che non diventi pericoloso, ma sufficientemente tollerante per evitare frequenti falsi allarmi. E naturalmente all'interno dello standard.

Da dove proviene il monossido di carbonio, chi lo ha miscelato nel mio gas?

Il monossido di carbonio non viene fornito. Si produce in qualsiasi combustione in cui non è disponibile una quantità sufficiente di ossigeno. Ogni molecola di gas (ad esempio CH4 = metano) ha bisogno di due molecole di ossigeno (O2) per una combustione completa; viene quindi prodotta una molecola di anidride carbonica (CO2) oltre a due molecole di acqua (H2O), che non è altrettanto pericolosa di una molecola di monossido di carbonio (CO). Il gas è forte e ha voglia di bruciare. Se l'ossigeno disponibile non è sufficiente, due molecole di gas condividono una molecola di ossigeno e, oltre all'idrogeno, si produce monossido di carbonio.

CH4 + 2 O2 -----> CO2 + 2 H2O (completo)
o
2 CH4 + O2 -----> 2 CO + 4 H2 (incompleto)

L'ossigeno deve essere sufficiente nel luogo di combustione e non in qualche punto della stanza. Questo spiega facilmente perché il CO viene prodotto probabilmente in ogni dispositivo di combustione (caldaia, riscaldamento, ...). Un ugello intasato di polvere è sufficiente. O una casa ristrutturata e strettamente isolata. Questo è facilmente riconoscibile nella combustione visiva quando si nota una componente gialla nella fiamma. La combustione completa con ossigeno sufficiente si presenta sempre di colore blu, anche se non è sempre facile riconoscere una componente gialla. A proposito: il gas metano è citato qui solo a titolo di esempio, naturalmente questo vale anche per tutte le altre combustioni, come il butano, il propano, il petrolio, la carta, il cartone, il legno e i pellet. Tutte le combustioni richiedono una quantità sufficiente di ossigeno!

Cosa succede nel nostro corpo quando respiriamo CO - monossido di carbonio?

Anche ogni cellula del nostro corpo brucia ossigeno per funzionare correttamente. A tal fine, respiriamo ossigeno, che si aggancia all'emoglobina (globuli rossi) negli alveoli e viene trasportato alle cellule con il flusso sanguigno. È qui che avviene la combustione: La molecola di ossigeno viene prelevata dal corpuscolo sanguigno e la molecola di anidride carbonica CO2, che deriva dalla combustione (completa), viene riattaccata al corpuscolo sanguigno per essere rimossa, che la trasporta ai polmoni per l'espirazione. Ma quando respiriamo il CO nella miscela dell'aria, la situazione diventa critica. L'emoglobina riconosce solo la particella di ossigeno O nel CO e la attacca con una forza circa 300 volte superiore a quella dell'ossigeno puro. Tuttavia, la cellula non può fare nulla con il CO e lo rimanda ai polmoni per l'espirazione. In questo caso, però, non avviene alcuno scambio, perché l'ossigeno O è già fortemente legato all'emoglobina, quindi non è sufficiente espirare nuovamente il CO. In media, ciò avviene solo dopo circa 20 minuti, il CO si accumula nel sangue a ogni respiro e allo stesso tempo ci sono sempre meno cellule del sangue che possono ancora assorbire ossigeno. Questo è l'aspetto tossico del monossido di carbonio. La mancanza di ossigeno blocca il lavoro delle cellule, soprattutto del SNC, del cuore e del cervello, ci si stanca, ci si addormenta e nel peggiore dei casi si muore. Per soffocamento nonostante la respirazione. In caso di avvelenamento acuto da CO, solo l'ossigeno puro può essere d'aiuto, idealmente in una camera a pressione.

Carrello della spesa
Negozio
0 articoli Carrello della spesa
Il mio account
Menu
Consenso ai cookie con banner di cookie reali